Tema 8.4

Dopo aver brevemente esposto un excursus storico sui servizi pubblici locali, ci si soffermi sul limite di ammissibilità di affidamento diretto di servizi di interesse economico generale a società miste e a società in hause alla luce della legislazione europea.

Concezione Europea, concorrenza nel limite di assicurare il servizio.

Legge Giolitti del 1903, gestione tramite azienda o in concessione.

Legislazione fascista, nazionalizzazione ed erogazione di risorse dal centro, aziende municipalizzata, enti pubblici economici e holdings.

Legge del 1990 n. 142, l’azienda speciale e le sue peculiarità, l’affidamento a società partecipate.

2001 T.U. enti locali, affidamento per quelli industriali mediante gara o a società pubblica e controllo analogo, figura comunitaria nata nel 1999.

D.L.. 2003 servizi di rilevanza economica e non.

Concetto di servizio economico generale, dove c’è potenzialità di concorrenza.

Corte Costituzionale, art. 113 TUEL nella parte in cui invade competenza regionale nell’affidamento dei servizi come previsto dall’art. 117 Cost. e del 113 bis interamente.

Affidamento diretto a società miste, con doppia gara per il socio privato anche sui compiti relativi al servizio e alla durata dell’affidamento.

2008 art. 23 bis affidamento alle miste come modalità ordinaria insieme alla gara pubblica in hause eccezionale.

Referendum, abrogato l’art. 23 bis da referendum, riproposta in legge 2011 e poi bocciata dalla Corte Costituzionale.

T.U. delle società pubbliche, socio con partecipazione non superiore al 30% ammesso con doppia gara con affidamento del contratto esclusivo oggetto della società mista.

Attività extra moenia, possibile alterazione di risorse per i servizi e della par condicio, dopo varie opinioni il T.U. delle società pubbliche ha statuito la ammissibilità a condizione di separazione e per quelle con azionariato tutto pubblico separazione contabile.

Società in hause, nozione, derivazione europea, partecipazione totalitaria ente pubblico, controllo analogo anche a cascata o frazionato con organo comune alle p.a. per il controllo, attività prevalente per l’ente o enti o per loro conto, ammissibilità di affidamento orizzontale ed inverso.

Le in hause con partecipazioni dei privati, affidamento diretto solo nei casi di previsione normativa problema della scelta del privato con quale tipo di gara.